Olive (pasole) fritte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Entrando nella città di Bitonto trovate  un grosso cartello con su scritto  

” Benvenuti a Bitonto città dell’ulivo” , lo stemma  raffigura un ulivo , simbolo di pace ed elemento distintivo del territorio bitontino,  il nastro bianco sottostante riporta, in caratteri argentei, il motto in latino: Ad pacem promptum designat oliva Botontum.

In questo periodo si raccolgono le famose olive pasole , una qualità dolce che si presta al consumo immediato semplicemente aggiungendo olio e olive in una padella ,  soffriggere per pochi minuti fino a che le olive non iniziano a scoppiare , aggiungere un po di sale e consumare subito con del pane casereccio .

Poi c’è un’altra versione dove si aggiungono i pomodorini e si porta il tutto a cottura.

Precedente Mele in sfoglia Successivo Tortiglioni vegetariani al forno